ELEZIONI EUROPEE E COMUNALI - 8 e 9 GIUGNO 2024

Informative e materiale esplicativo

Data di pubblicazione:
19 Febbraio 2024
ELEZIONI EUROPEE  E COMUNALI - 8 e 9 GIUGNO 2024

INFORMATIVA N. 1

 

ELEZIONE DEI MEMBRI DEL PARLAMENTO EUROPEO SPETTANTI ALL’ITALIA DA PARTE DEI CITTADINI DELL’UNIONE

EUROPEA RESIDENTI IN ITALIA

 

 

In occasione della prossima elezione del Parlamento europeo, fissata tra il 6 e il 9 giugno 2024, anche i cittadini degli altri Paesi dell’Unione Europea potranno votare in Italia per i membri del Parlamento europeo spettanti all’Italia, inoltrando apposita domanda al sindaco del comune di residenza.

La domanda, il cui modello è disponibile sia presso il comune che sul sito internet del Ministero dell’Interno all’indirizzo: https://dait.interno.gov.it/elezioni/optanti-2024, dovrà essere presentata agli uffici comunali o spedita mediante raccomandata entro l’11 marzo 2024.

 

Nel primo caso, la sottoscrizione della domanda, in presenza del dipendente addetto, non sarà soggetta ad autenticazione; in caso di recapito a mezzo posta, invece, la domanda dovrà essere corredata da copia fotostatica non autenticata di un documento di identità del sottoscrittore (art. 38, comma 3, del DPR 28/12/2000, n. 445).

 

Nella domanda – oltre all’indicazione del cognome, nome, luogo e data di nascita – dovranno essere espressamente dichiarati:

 

  • la volontà di esercitare esclusivamente in Italia il diritto di voto;
  • la cittadinanza;
  • l’indirizzo nel comune di residenza e nello Stato di origine;
  • il possesso della capacità elettorale nello Stato di origine;
  • l’assenza di un provvedimento giudiziario a carico, che comporti per lo Stato di origine la perdita dell’elettorato attivo.

 

 

Gli Uffici comunali comunicheranno tempestivamente l’esito della domanda; in caso di accoglimento, gli interessati riceveranno la tessera elettorale con l’indicazione del seggio ove potranno recarsi a votare.

 

                                                         -----------

 

INFORMATIVA N. 2

 

 

Voto degli studenti fuori sede

 

E' prevista una sperimentazione per consentire il voto in altro comune agli studenti che domiciliano in un Comune di verso da quello in cui sono iscritti nelle liste elettorali.

 

A chi è rivolto

Agli studenti fuori sede iscritti nelle liste elettorali

Chi può presentare:

Oltre al diretto interessato, anche altra persona opportunamente delegata. 

Descrizione

La L. n. 38 del 25/03/2024 ha previsto, in occasione delle elezioni Europee, una sperimentazione per consentire il voto in altro Comune agli studenti fuori sede, domiciliati da almeno 3 mesi in un Comune di verso da quello nei quali sono iscritti elettoralmente, e che non sia compreso tra i Comuni della regione di residenza ovvero, nel nostro caso, tra quelli della Regione Lombardia.

Lo studente fuori sede potrà votare esclusivamente per le liste e i candidati del collegio elettorale del suo Comune di iscrizione nelle liste elettorali.

Deve essere presentata, entro il 5 maggio 2024, un'apposita domanda al Comune di iscrizione nelle liste elettorali (che di norma coincide con il Comune di residenza), e che deve contenere, oltre ai propri dati anagrafici e recapiti, l'indicazione del Comune nei quali si è domiciliati per motivi di studio, e che vi si è domiciliati da almeno 3 mesi.

Alla domanda deve essere allegato:

  • la copia di un proprio documento d'identità valido;
  • la copia della propria tessera elettorale;
  • il certificato/attestato di iscrizione ad un istituto scolastico, universitario o di formazione

la richiesta può essere inviata anche telematicamente all'ufficio elettorale.

Il Comune dove lo studente fuori sede potrà esprimere il proprio voto é:

  • Il Comune di domiciliazione, qualora tale comune fosse incluso nello stesso collegio elettorale del comune di iscrizione nelle liste elettorali;
  • Il Comune capoluogo di regione del Comune di domiciliazione, qualora il Comune di domiciliazione non fosse incluso nel medesimo collegio elettorale del Comune di iscrizione nelle liste elettorali (a titolo di esempio: uno studente iscritto elettoralmente a Mirandola, che studia ed è domiciliato a Mantova, dovrebbe votare a Milano). Per questa tipologia di elettori saranno previste delle agevolazioni di viaggio per raggiungere il Comune di voto se diverso dal domicilio.

Entro il 4 giugno 2024 il Comune di domiciliazione o capoluogo di regione, rilascia, anche mediante strumenti informatici, allo studente fuori sede un’attestazione di ammissione al voto, con l’indicazione del numero e della sezione in cui potrà votare, e a cui dovrà recarsi, oltre che con tale attestazione, anche con la propria tessera elettorale.

Per consultare la composizione territoriale dei collegi elettorali in occasione delle elezioni Europee si rimanda al seguente sito: https://it.wikipedia.org/wiki/Circoscrizioni_elettorali_del_Parlamento_europeo

In ogni caso questi elettori per esercitare il diritto di voto per le elezioni comunali, dovranno recarsi presso il proprio Comune di iscrizione nelle liste elettorali.

Come fare

Deve essere compilato un apposito modulo.

Cosa serve

  • La copia di un documento d'identità valido
  • La copia della propria tessera elettorale
  • Il certificato o un attestato di iscrizione in un istituto scolastico, universitario o di formazione

Cosa si ottiene

La possibilità di votare per le elezioni Europee in un Comune diverso da quello in cui si è iscritti nelle liste elettorali.

Tempi e scadenze

La domanda deve essere presentata entro il 35° giorno data del voto (5 maggio 2024), e può essere revocata entro il 25° giorno dalla data del voto (15 maggio 2024).